Con Salvamamme torna il gelato sospeso

È dell’associazione romana Salvamamme l’idea di proporre dal primo giugno al 10 settembre il “gelato 2.0”, con lo scopo di offrire un gelato ai bimbi indigenti, iniziativa che lo scorso anno ha raggiunto 20 mila bambini in 400 città solidali.

L’associazione Salvamamme è attiva da oltre quindici anni sostenendo le famiglie e le mamme in grave disagio socio-economico e che attraversano momenti di difficoltà e abbandono. L’ente è attivo anche nel sostegno delle fasi della gravidanza: supporta infatti le donne fin dagli ultimi mesi di gestazione e per tutto il primo anno del bambino. Offre inoltre il proprio supporto in modo completo e continuativo con servizi legali, pedagogici, psicologici, logistici e formativi. Gli incontri sono d’aiuto e di sostegno a tal punto che molte mamme, una volta completato il loro percorso, divengono loro stesse volontarie dell’associazione.

 

Per aderire a questa bella iniziativa ogni bar o gelateria deve esporre all’interno del locale la locandina del progetto ed anche posizionare sul bancone un contenitore nel quale raccogliere le donazioni che i gentili clienti vorranno lasciare per il gelato sospeso.

Chiunque volesse beneficiarne, non deve far altro che chiedere se qualcuno ha lasciato dei gelati sospesi, ritirare lo scontrino e gustarsi il tanto gradito dono.

Nato anni fa a Napoli, e accolto poi in tutta Italia, il gelato sospeso rappresenta un bel gesto semplice e di grande altruismo.

Anche quest’anno, per chi ancora non l’avesse fatto, è possibile donare nei locali aderenti un sorriso ai più piccoli e un aiuto alle mamme in difficoltà.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *