Le novità più bizzarre e divertenti presentate al Ces

Se siete appassionati di tecnologia, di sicuro saprete cosa sia il Ces (Consumer Electronics Show) di Las Vegas. Se invece siete tra coloro che non impazziscono per l’hi-tech, non smettete comunque di leggere, perché potreste comunque scoprire novità interessanti, o almeno sorridere per qualche minuto, giusto il tempo di scoprire quali siano i 5 più strani prodotti del futuro da poco presentati.

La cinquantesima edizione del Ces ha ottenuto come sempre ottimi risultati. Sono stati oltre 3.800 gli espositori che si sono recati nella città del Nevada per presentare le proprie novità tecnologiche e, tra smartphone, televisori e macchine di ultimissima generazione, tanto da essere al limite della fantascienza, abbiamo scoperto anche alcune idee curiose, se non proprio bizzarre.

Vi presentiamo le nostre preferite.

5.L’ALTOPARLANTE SOSPESO

altoparlante sospeso

LG ha ideato una cassa che, grazie a particolari e speciali elettromagneti, rimane sospesa dalla sua stazione per 10 ore, per poi, una volta scarica, riadagiarsi lentamente sulla sua base e ricaricarsi. Di sicuro si tratta di altoparlanti veramente belli da vedere, di design, ma serve davvero avere una cassa volante in casa? Se ci siano vantaggi nell’ascolto della musica, non è dato saperlo…ma nelle foto fa davvero un grande effetto!

4.I POST-IT SENZA INCHIOSTRO

Mangoslab Nemonic

I post-it negli uffici regnano spesso sovrani sulle scrivanie di impiegati più o meno organizzati. Tra diversi colori e dimensioni, sono da sempre uno dei metodi più semplici per annotarsi appunti o ricordarsi qualcosa di importante. Non se ne può fare a meno, neanche nell’era dell’iper-tecnologia. È stato però creato un metodo grazie al quale complicare tutto ed ottenere lo stesso risultato in modo molto più costoso; ma tecnologico! Si tratta della stampante Mangoslab Nemonic, che riesce a trasformare in bigliettino appiccicoso qualunque scarabocchio vogliate disegnare sul vostro smartphone. Oltretutto non usa neanche inchiostro perché si basa una tecnologia termica, che stampa su carta sensibile al calore.

3.LA SCIARPA CHE FILTRA L’ARIA INQUINATA

wair sciarpa

Le nostre città sono sempre più inquinate. I modi per cercare di respirare minor smog possibile aumentano e adesso ne abbiamo anche uno che, rispetto alle normali  mascherine, è più efficace e di sicuro più alla moda. L’azienda francese Wair ha infatti progettato una sciarpa in grado di filtrare l’aria, grazie alla presenza di una turbina alimentata a batteria e tre speciali filtri. Unico accorgimento da seguire: indossarla abbastanza vicina al naso da permettere di filtrare quasi tutta l’aria respirata. Respiriamo meglio, ma con classe!

2.L’ARMADIO CHE PIEGA I VESTITI

laundroid

La startup Seven Dreamers potrebbe diventare la vostra preferita. Se sistemare i vestiti, e quindi doverli piegare, è un lavoro che proprio non vi piace e che evitereste a qualsiasi costo, potrete avere la possibilità di pagare per farlo fare a qualcun altro. O meglio, a qualcos’altro. Laundroid è infatti un armadio in grado di piegare i vestiti da solo: tramite un sistema di intelligenza artificiale riesce a riconoscere il capo di abbigliamento e lo piega di conseguenza, ordinandolo anche per tipologia. Il prezzo non è stato reso noto, ma almeno vi rimarrebbe solo l’annosa questione di trovare i calzini da appaiare (no, per questo non è ancora stata inventata una macchina).

1.I JEANS CHE TI DICONO DOVE ANDARE

Essential Vibrating Connected Jeans

Quante volte è capitato anche a voi di stare con il cellulare in mano in una città poco conosciuta per poter sfruttare il navigatore satellitare dello smartphone? Siete stufi di dover camminare fissando lo schermo, ma non potete fare a meno di indicazioni? La soluzione sta in un paio di jeans e arriva, anche questa volta, dalla Francia. L’azienda Spinali Design ha ideato diversi modelli di pantaloni, collegabili via Bluetooth al cellulare. La loro peculiarità? Gli Essential Vibrating Connected Jeans hanno tasche che vibrano a destra o a sinistra per segnalare la strada da prendere. Forse sarà meglio togliere la vibrazione dal cellulare, se non si vuole rischiare di sbagliare strada tenendolo in tasca…

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *