Come prepararsi alla stagione dei matrimoni

È arrivato quel periodo dell’anno in cui i matrimoni si susseguono a mo’ di domino e uno dei dilemmi maggiori degli invitati è: “Che cosa mi metto?”. È fondamentale dunque essere preparati.

Ecco qualche dritta da tenere a mente!

Partiamo dall’abbigliamento maschile: è consigliabile un abito dai toni scuri – così come per calzini e scarpe -, camicia bianca e colorazione della cravatta a proprio piacimento e discrezione. Con i dovuti limiti, chiaramente.

invitato_perfetto

Anche per gli uomini i modelli variano molto. Chi vuole assolutamente seguire la tendenza di questi anni troverà giacche e pantaloni aderenti fino alle caviglie.

Benché un matrimonio abbia già di per sé il suo livello di formalità, è necessario studiare con attenzione anche la location dell’evento. Come in aritmetica, maggiore è il livello di formalità, maggiore sarà il livello di eleganza richiesta. Esistono tanti tipi di abiti, dai più semplici ai più elaborati, più classici, in tessuto damascato, o con inserti brillanti e accessori preziosi. Abbiate sempre presente il tipo di situazione in cui vi troverete. Il tight, ad esempio, è un abito di grande eleganza e formalità. È regola di galateo che, se indossato dallo sposo, lo indossino anche tutti i parenti maschi, di entrambi gli sposi.

tight

Se nelle partecipazioni è previsto uno specifico codice di abbigliamento, seguirlo con attenzione!

Discorso più elaborato e complicato riguarda l’abbigliamento femminile. Ci sarebbe molto da dire, ma tutto si riassume in pochi semplici punti. È assolutamente vietato essere troppo appariscenti. Come si sa, il bianco è bandito. Il nero, prima vietato anch’esso, ha trovato più tolleranza se abbinato ad accessori colorati. Il top sono le tinte pastello, eleganti e sobrie. Per quanto riguarda la lunghezza dei vestiti non si sbaglia mai optando per un abito lungo o medio-lungo. Da evitare abitini troppo corti e striminziti. I tailleur…beh, i tailleur sono un classico evergreen.

matrimonio vestiti invitate

Le decolleté, sia quelle aperte in punta che quelle classiche, sono un porto sicuro. Alla fine della festa sarete doloranti, ma soddisfatte.

Gli accessori, soprattutto i gioielli, vanno scelti in base al taglio del vestito.  Anche qui, attente a non esagerare! Collane, orecchini e bracciali possono fare la differenza sia in positivo che in negativo. Non siete alberi di Natale, bensì delle donne chic.

Niente shopping bag o borsoni da spiaggia! Sbizzarritevi con pochette, clutch e borsette a tracolla, con qualche dettaglio scintillante.

Se si opta per un cappello, deve essere per una cerimonia rigorosamente in campagna e bisogna tenerlo per tutto il tempo.

Photo credit: Justin Tallis - WPA Pool

Photo credit: Justin Tallis – WPA Pool

Le stole e le giacche sono importantissime, soprattutto durante la funzione. Le spalle devono, infatti, essere coperte. Questione di bon ton.

Tenete a mente queste pillole e, se foste in dubbio, l’importante è che vi ricordiate le parole “magiche”: less is more.

Siate sempre a vostro agio con ciò che scegliete, non potrete sbagliare!

Photo credit immagine di copertina: Paolo Maria Scuderi

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *