Credit: Volvo

Siediti e rilassati! Volvo presenta la sua 4 ruote autopilotata con intrattenimento

Volvo ha presentato la nuova auto “Concept 26”, una quattro ruote futuristica che mira a coniugare l’enterteinment con il dovere, la gioia di lasciare i passeggeri rilassarsi o guardare un film durante gli ingorghi nel traffico o nei tratti monotoni di autostrada.

“La nostra ricerca mostra chiaramente che alcune persone vogliono usare il loro tempo di commutazione creativamente quando dispongono di un’unità autonoma completa, mentre altri vogliono semplicemente sedersi e rilassarsi, guardare i media online o ascoltare musica”, ha dichiarato Robin Page, vicepresidente di Interior Design a Volvo Cars

ll concetto si basa su un nuovo design del sedile che attivamente ‘culla’ il conducente mentre procede in diverse modalità, chiamate ‘Drive’, ‘Crea’ e ‘Relax’.

La posizione dell’azionamento è progettata per essere comoda quando un conducente vuole prendere controllo del veicolo, mentre il post “Relax” consente loro di reclinare, magari guardando un film su un grande schermo che esce dal cruscotto.

Il sedile può anche scivolare indietro in modo da avere spazio per lavorare su un tavolo che si apre automaticamente dalla portiera.

volvo1

Volvo ha aggiunto che il concetto “apre un nuovo paradigma di possibilità in macchina”.

Il progetto sperimentale di “Drive Me”, della ditta svedese, ha già testato una flotta di automobili completamente autonome che conducono clienti reali sulle strade di Göteborg, in Svezia.

Ciò significa che una futura esperienza di guida con sedili reclinabili e TV potrebbe non essere troppo lontana.

Volvo non è l’unica ad immaginare “interni salotto” dei veicoli autopilotati.

Un progetto da parte della Johnson Controls, società di tecnologia per sedili, suggerisce che i passeggeri si affaccieranno l’un l’altro nell’auto del futuro e il sedile del conducente sarà sostituito da una confortevole unità di controllo.

“La guida autonoma sta arrivando”, ha detto il dottor Detlef Jürss, vicepresidente del gruppo di Johnson Controls, “non è una cosa che accadrà durante la notte, ma piuttosto in un periodo di sviluppo graduale. In futuro, il ruolo della persona nel sedile del conducente passerà da quello di un “driver attivo” a quello di un “supervisore” che deve essere in grado di intervenire ogni volta che sia necessario. […] Il sedile diventerà un componente interno multi-talentuoso che fornisce i suoi punti di forza nella sicurezza, nel comfort e nell’intrattenimento”.

volvo3

Volvo prevede che nel 2025 ci saranno cambiamenti “minimi” per gli interni, poiché i consumatori inizieranno a comprare  autovetture che richiedono ancora un input da un conducente.

Dal 2035 in poi,invece, ci sarà un ‘potenziale shift paradigmatico’ poiché i “piloti estinti” dovranno solo digitare la loro destinazione desiderata.

Ma cosa ne pensano i consumatori? Uno studio condotto da eBay Motors lo scorso anno ha rivelato che l’84% degli americani desidera continuare a guidare le proprie auto invece che fare affidamento sulla tecnologia autonoma

Circa il 56% di loro pensa che le vetture autopilotate comporterranno una minor quantità di incidenti, mentre il 15% prevede il contrario.

Essere in grado di fare altre attività durante il viaggio in auto, non dover parcheggiare e abbassare i tassi di assicurazione sono motivi popolari per volerne acquistare una, ma la preoccupazione più grande per ora, resta la responsabilità in caso di incidente.

 

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *