Il ritorno di Lupo Solitario e dei librigame

Tutti i giovani lettori degli anni ’90 di sicuro hanno dedicato ore intere a leggere, rileggere, scegliere la trama, studiare mappe ed immergersi in mondi sconosciuti, calandosi nei panni del proprio personaggio grazie ai librigame.

La storia del romanzo interattivo ha un padre illustre, Jorge Luis Borges, con il suo “Il giardino dei sentieri che si biforcano” del 1941, ma quelli che tenevamo nelle nostre mani e che ci tenevano incollati alla storia erano molto più di quel primissimo tentativo di coinvolgere il lettore, inserendolo nel cuore della storia.

Probabilmente la maggior parte di voi ricorderà, come me, la fantastica serie di volumi interattivi creata da Joe Dever, chiamata “Lone Wolf”, il cui protagonista era appunto Lupo Solitario.

Il suo mondo fantastico (che ha venduto oltre 9 milioni di copie nel mondo fino ad oggi) è talmente entrato nel cuore, negli occhi e nell’immaginario della gente da non essere stato dimenticato.

Alla morte di Joe Dever, nel 2016, il gruppo dei suoi più fedeli appassionati ha ricevuto in eredità il compito di ultimare gli ultimi tre capitoli della saga, guidati dal figlio Ben DeVere.

Il primo volume della saga

Tre nuovi volumi, quindi, potranno presto essere di nuovo nelle vostre mani. Il primo è stato presentato al Lucca Comics & Games, si intitolerà Dead in the deep e potrà essere vostro durante la kermesse di Lucca del 2018. Gli altri due dovrebbero venire poi presentati allo stesso modo nei due anni successivi.

Da sempre la stesura del libro e della sua mappa passava dal controllo e la collaborazione con una ristretta cerchia di fan. E sono proprio loro, seguendo come indicazione gli scritti lasciati da Joe Dever, a completare la saga.

Non ci resta che aspettare un anno per poter di nuovo immergerci in quel mondo, tornare a giocare, appassionarci e (perché no?) tornare un po’ bambini.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *