I vegani potranno dire sì alle uova

Le uova potranno trovarsi anche sulle tavole dei vegani. Certo, potranno mangiarle solamente sode, ma sempre meglio che niente no?

L’università di Udine ha da qualche tempo brevettato, infatti, il primo uovo sodo prodotto interamente con ingredienti di origine vegetale, ma con caratteristiche organolettiche e aspetto in tutto e per tutto uguale all’uovo sodo di gallina.

Quattro studentesse del corso di laurea magistrale in scienze e tecnologie alimentari dell’ateneo friulano, Francesca Zuccolo, Greta Titton, Arianna Roi e Aurora Gobessi, dopo oltre un anno di sperimentazioni, sono riuscite a creare questo prodotto, pronto al consumo, e rivolto anche a chi soffre di ipercolesterolemia o celiachia, oltre a chi segue una dieta vegana.

Il brevetto dovrebbe iniziare a breve il percorso di commercializzazione, attravero la presentazione alle aziende potenzialmente interessate ad acquisire il procedimento per ottenere questo “uovo-non uovo”.

Vi starete chiedendo di che cosa è costituito. Ebbene, l’uovo vegano contiene per lo più ingredienti proteici di origine vegetale, soprattutto farine di diversi legumi, oltre ad oli vegetali, un gelificante e un sale speciale. Si tratta di un prodotto refrigerato, pronto al consumo. Nel dettaglio le ragazze hanno spiegato che “il settore di interesse è l’industria alimentare, in particolare le aziende che producono già prodotti destinati a consumatori vegani o alimenti funzionali. Vendibile in negozi alimentari biologici, vegetariani e vegani, ma anche in qualsiasi supermercato, vista la sempre crescente richiesta di prodotti di questo tipo da parte dei consumatori”.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *