Emma è nata da un embrione record, congelato 25 anni fa

Emma: la bambina da record il cui embrione fecondato è stato congelato ben 25 anni fa per essere “adottato” dalla coppia formata da Tina Gibson – di un solo anno in più dell’embrione – e suo marito Benjamin, la cui fibrosi cistica ha causato l’infertilità. Il record precedente era rappresentato da un ovulo “vecchio” di vent’anni impiantato nel 2011.

La coppia aveva pensato in un primo momento all’adozione, ma successivamente tramite consiglio del padre di Tina, sono stati compilati i moduli di richiesta di impianto di quella che sarebbe stata Emma nove mesi dopo.

Così un’altra volta la scienza ha fatto in modo che una coppia impossibilitata ad avere figli autonomamente ne avesse uno in perfetta salute grazie alla donazione anonima di una coppia, consentendo a chi non avrebbe potuto mettere al mondo una nuova creatura ed essere felice con essa di riuscire invece a compiere questo grande passo come coppia creando una nuova famiglia. In un certo senso si può anche dire che i neo-genitori abbiano avuto una certa fortuna: questo tipo di procedure ha una percentuale di riuscita del 25/30% e solo al terzo tentativo l’ovulo ha attecchito.

Alla fine il 25 novembre scorso è venuta al mondo Emma in perfetta salute, dopo venti ore di travaglio.

E c’è ancora chi pensa che la scienza non ci migliori la vita.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *