In campeggio, ma senza rinunciare al lusso

Se ami la natura ma in vacanza non vuoi rinunciare alla comodità? La soluzione esiste e si chiama Glamping!

Il nome, un inglesismo nato dall’unione delle parole “glamour” e “camping”, in italiano si traduce come “campeggio di lusso” e per quanto il termine sia recente e super di tendenza questo tipo di sistemazioni risalgono a diversi secoli fa. Pensateci… i sovrani in visita agli accampamenti dormivano poi forse come i soldati? Certo che no. O forse gli aristocratici durante i lunghi viaggi si accampavano “alla bene e meglio”?  Ancora una volta la risposta è no; certo poi con il progredire dei tempi le cose sono cambiate. La ripresa di questa usanza fa la sua comparsa nei primi anni del nuovo millennio in paesi caldi come l’Africa e l’Australia per poi raggiungere quelli decisamente più freddi quali la Scandinavia.

Torrey, Utah

Ora che siano popolari è indubbio – perfino i neoduchi del Sussex ne hanno scelto uno come loro “rifugio sicuro”-  ma quali sono le caratteristiche che hanno reso possibile questo successo?

Si tratta di una tipologia di campeggio non convenzionale, lontana dall’idea di tende ripiegabili, sacchi a pelo e roulotte ma che da esse prende meravigliosi scorci, paesaggi incredibili e contatto costante con la natura; gli alloggi in questi casi sono costituiti da strutture  iper-attrezzate, generalmente semimobili e dal raffinato design, dotate dei più svariati confort (solo per dirne alcuni: zona climatizzata, acqua corrente, generatori, etc..) pur rispettando perfettamente lo spirito eco-friendly degli “originali” facendo, per tanto, ricorso a fonti di energia pulita e a politiche basate sul risparmio e sul riciclo.

Se tutto ciò vi ha incuriosito, sapere della mancanza di zanzare, insetti ed  animaletti vari vi farà felici; attenzione però, perché l’altra grande differenza (normal vs luxry) sta nel buget di cui disporre, che lievita sostanzialmente nel passaggio “di categoria”.

Big Sur, California

Photo Credit: CountryLiving

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *