Notizia fresca e dissetante…forse!

Proprio quando pensavamo che Chiara Ferragni fosse ormai già ovunque, ecco che arriva la smentita.

In questi giorni, infatti, è scoppiato un polverone a causa della questione dell’acqua Evian by Chiara Ferragni, venduta per la modica cifra di 8 Euro.

Se non ne sapete nulla, allora questo articolo fa giusto al caso vostro.

Ebbene! La famosissima influencer ha messo le mani, o meglio il suo occhio, anche nel mercato delle acque di lusso. Si, perché esiste anche questa nicchia di mercato e i top brand che la fanno da padroni a livello mondiale sono Voss, Fiji e appunto Evian. Queste acque sono apprezzatissime, naturalmente, dalle Star di Hollywood (probabilmente tra le poche persone a potersele permettere).

La Ferragni ha collaborato con il brand francese creando una limited edition decorata con il tipico occhio azzurro dalle ciglia lunghissime delle Chiara Ferragni Collection.

Nonostante la collaborazione sia avvenuta circa un anno fa, così come la messa in commercio, solo da qualche giorno ha iniziato a girare sui social una foto della bottiglia da 75 cl con il cartellino del prezzo. Naturalmente, come per ogni cosa che riguardi la top delle fashion and lifestyle influencer, è scoppiato il caso mediatico tra contestatori e ammiratori che hanno provveduto subito a far esaurire il prodotto qui in Italia.

Fedez è intervenuto subito in difesa della consorte spiegando che giustamente il prezzo è stato deciso dall’azienda e non dalla Ferragni che ne è una testimonial.

In effetti, il prezzo di quest’acqua si aggira sempre attorno allo stesso importo, in linea con gli standard del brand. Inoltre non è la prima volta che qualche personaggio famoso collabora con Evian. Parliamo di personaggi del calibro di Kenzo e Christian Lacroix che con i loro design hanno creato delle bottiglie reputate dei veri e propri oggetti di culto per collezionisti incalliti, per non parlare della collezione firmata Jean Paul Gaultier  venduta a quasi 14 dollari a bottiglia.

Ammettiamolo! Qualsiasi brand  ha il diritto e il dovere di scegliere il testimonial più giusto per i propri prodotti e la Ferragni ha dimostrato di saper fare bene il suo lavoro, anche stavolta.

Ma voi che ne pensate?

Comprereste una bottiglia di questa limited edition di lusso o rimarreste con la gola secca?

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *